Massimo Fancellu

Coaching per il team

I 5 passi per aumentare la tua energia personale - Massimo Fancellu

I 5 passi per aumentare la tua energia personale

Nel precedente articolo, ti ho indicato alcune tra le diverse fonti dell'energia umana.

La miscelazione e la gradazione dell’influenza di ciascuna di queste fonti sulla nostra esistenza cambiano da persona a persona e, di conseguenza, sta a te modificare questa lista generica, per conoscerti meglio. Ecco come fare.

Chiediti cosa ti da energia e cosa te la toglie

Se vuoi aumentare la tua energia, chiediti per prima cosa che cosa ti dà energia e che cosa te la toglie. Spesso, infatti, non basta sapere quali sono le fonti di energia principali: nel breve, brevissimo periodo si ottengono i migliori risultati eliminando ciò che ci toglie energia. Questo, come già detto, in generale, valuta cosa si può applicare al tuo caso.

Una volta individuati i fattori critici (i killer energetici), agisci per eliminarli o, almeno (depotenziarne gli effetti), andando a intensificare le attività che ti aiutano a star bene.

Se da una parte è opportuno individuare da dove ricaviamo energia, dall’altra può essere utile lavorare sul recupero delle energie bloccate con un percorso più strutturato. 

I 5 passi per aumentare la tua energia

Questi sono, in dettaglio, i 5 passi che, come Coach, ti consiglio di mettere in atto:

  1. Fai una valutazione qualitativa dei singoli fattori della tua energia personale, quelli che dovresti aver già individuato (Ad esempio, quanto e come, ad esempio, il mio corpo mi dà/mi toglie energia?). Valuta, cioè, il contributo che ogni fattore dà al tuo livello di energia personale, assegnando un voto (es. da 1 a 10)
  2. Seleziona le fonti che ti danno più energia e quelle che te ne danno meno.
    Questo ti aiuterà a fare chiarezza su ciò che, per te, rappresenta un "serbatoio" di energia da cui attingere e su ciò che, al contrario, ti limita o ti toglie energia.
  3. Appena individuate le tue fonti personali di maggiore e minore energia, si passa al piano d'azione.
    C'è qualcosa che posso fare (e che voglio o è necessario fare) per accrescere il contributo dato dalle mie aree più benestanti al mio livello globale di energia? Stabilisci un programma per mantenere e aumentare gli effetti positivi derivanti da queste aree.
    Ci sono, invece, fattori che incidono negativamente sul mio livello di energia? In questo caso, individuali e definisci un vero e proprio programma per migliorare queste aree critiche che ti indeboliscono.
  4. Scegli, tra le aree "amiche", da valorizzare, e quelle "critiche", da incrementare, quella su cui concentrarti per prima.
    Cosa ti serve modificare nel modo di gestire questa risorsa personale?
    Quale è la prima cosa da fare? E quella subito dopo?
    Cosa ti serve essere, avere e imparare per fare in modo che questo miglioramento avvenga?

Si può fare... e tu?


Intervenire sulle fonti e sui “killer” dell’energia è dunque un percorso alla portata di ciascuno di noi.Percorso che si compone di domande, di valutazioni, di metodo e di tenacia.

E di forte, radicata convinzione che il nostro Futuro e la nostra Felicità sono anche – ed in parte davvero significativa - nelle nostre mani.

E adesso, dopo aver letto questo articolo, c'è qualcosa che ti proponi di fare per aumentare la tua energia?

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore e un Coach professionista specializzato nello sviluppo dei Team aziendali. Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.