Massimo Fancellu

Coaching per il team

Cosa fa rallentare i Team di lavoro - Massimo Fancellu

Cosa fa rallentare i Team di lavoro

Immagina di vedere una gara di canottaggio tra due squadre: la prima squadra è composta da canottieri assolutamente normali, quasi mingherlini, mentre la seconda è composta da un gruppo di robusti palestrati “extra large”, coi muscoli a fior di pelle.

Se ti fermi all'apparenza e senza avere ulteriori informazioni potresti pensare che fra le due squadre non ci sia gara… il gruppo di mingherlini, ovviamente, non sembra avere la minima possibilità di vittoria.

Poi la gara inizia… il gruppo dei palestrati inizia a vogare con grande foga e si porta in vantaggio. Ma i palestrati vogano in modo disordinato...insomma, molta schiuma ma prestazioni e risultati scadenti...

Succede così che la canoa dei mingherlini, remando invece in modo sincronico e affiatato, senza grande dispendio di energie, prima li raggiunge e poi li supera…fino a vincere la gara, in modo del tutto inaspettato!

Immagino sia facile anche per te renderti conto di qual è la morale: 

Qualsiasi difetto nel coordinamento fra i membri del team (l'equipaggio) fa rallentare il gruppo/azienda (l’imbarcazione), ne peggiora le performance e fa perdere competitività.

Questo significa che se siamo in tanti a remare non conta chi rema più forte ma quanto siamo coordinati tra noi.

Un buon team si vede dalla qualità del coordinamento tra i suoi membri e non dal valore dei singoli.

Questo piccolo esercizio di immaginazione spiega il perché le aziende di punta investono così tanto per migliorare il proprio team di lavoro: migliori risultati (produttività e clima interno) con minori sforzi. 

Col Team coaching, gruppo e obiettivi aziendali vanno di pari passo

Se desideri migliorare il coordinamento -e quindi la produttività- del tuo gruppo di lavoro hai almeno due modi a tua disposizione per farlo con il supporto di un esperto: il Team coaching o il teambuilding (o, per dirlo in modo tecnico, la formazione esperienziale).

Il Team coaching è un percorso di coaching destinato a gruppi di persone impegnate insieme nel lavoro o in un progetto comune: serve per migliorare prestazioni e clima (armonia) del gruppo e per raggiungere più facilmente gli obiettivi condivisi.

Nel Team coaching il cliente è il gruppo, che si comporta (e viene trattato) quasi come se fosse un’unica persona e non semplicemente come somma dei componenti.

Il Team coaching si differenzia da attività formative come il teambuilding (o la formazione esperienziale o l'outdoor training) per il fatto che queste ultime hanno come obiettivo quello di creare un maggior affiatamento fra i membri del gruppo e una migliore capacità di lavorare insieme, senza entrare però nelle dinamiche interne della gestione aziendale (se non in minima parte).
Infatti, il focus principale delle attività di teambuilding è proprio lo spirito di gruppo e il senso di appartenenza

Nel Team coaching, invece, si parte dal definire gli obiettivi del gruppo, che sono direttamente legati agli obiettivi dell’organizzazione (per esempio, portare avanti un dato progetto, migliorare gli standard di produttività, modificare l’organizzazione del lavoro, ecc.).

Uno dei principali vantaggi del Team coaching è proprio il coinvolgimento sinergico del gruppo verso degli obiettivi aziendali: con l'aiuto del coach, i membri del team imparano così a collaborare di più, a ridurre il tempo delle riunioni rendendole più efficaci, a trovare soluzioni condivise per i problemi comuni, a far circolare meglio le informazioni, a migliorare il benessere organizzativo, ecc.

Vuoi far crescere il tuo Team? Bastano 3 passi... e 1/2

Dopo anni di attività con i gruppi di lavoro, visti e trattati sotto diverse prospettive, mi sono chiesto:

"Cosa è veramente fondamentale per aiutare un gruppo a crescere e prosperare?"

Questa domanda mi ha portato a rivisitare una lunga serie di casi affrontati per cercare di capire quali fossero gli elementi -comuni a tutti- che hanno portato successo, consapevolezza o benessere all'interno dei team.

Da questo lavoro è nato TEAM IN 3 PASSI,  il metodo da me ideato per far crescere il proprio gruppo di lavoro in modo pragmatico mediante un processo in 3 step:

  • l'osservazione delle dinamiche e dei risultati del gruppo
  • il feedback per aiutare il team a capire dove si trova
  • il piano per migliorare (piano d'azione) e, in particolare, il focus sul prossimo passo, che è sempre quello più utile e concreto.

E il mezzo passo in più dove sta?
In effetti, l'ho menzionato nel titolo ma poi non se ne parla da nessuna parte dentro il paragrafo...

Beh, il mezzo passo in più è quello di decidere di farsi aiutare da un esperto: se sei davvero interessato a dare una spinta costruttiva e benestante al tuo staff, tutto può iniziare con questo piccolo, grande passo per muoversi verso il cambiamento. Un aiuto che può venire con un mio intervento da Team coach con tutto il tuo gruppo oppure come Supervisore: in questo caso, ti confronterai con me individualmente e sarai tu stesso a trasferire direttamente i nuovi apprendimenti e le nuove strategie dentro il tuo Team, sostenendolo nel giusto modo per sviluppare migliore integrazione, coordinamento e risultati.

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore e un Coach professionista specializzato nello sviluppo dei Team aziendali. Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.