Massimo Fancellu

Coaching per il team

Come agire quando nello staff arriva un nuovo collaboratore? Team coaching: un caso di successo aziendale. - Massimo Fancellu

Come agire quando nello staff arriva un nuovo collaboratore? Team coaching: un caso di successo aziendale.

Ti sei mai chiesto che impatto può avere l'arrivo di un nuova persona in uno staff di lavoro già ben affiatato?
L'ingresso di un nuovo membro è un cambiamento che può mettere a rischio l'equilibrio e l'efficienza del gruppo ma anche, viceversa, offrire l'opportunità di migliorare ulteriormente la sintonia e le prestazioni individuali.

Molto dipende da come il team si dispone ad accogliere e gestire l'inserimento del nuovo collega.
In questo, un ruolo determinante, spetta proprio a chi di quel gruppo di lavoro è il responsabile (come capo, dirigente, coordinatore...).
In questi casi, l'intervento di un team coach può essere una soluzione molto utile per favorire una positiva integrazione del nuovo arrivato nel gruppo e per aiutare le persone a riallinearsi fra loro trovando nuovi equilibri.

 

Un caso aziendale: l'arrivo di un nuovo chef in hotel

Nuovo collaboratore in organico

Il percorso di Team coaching con cui, un paio di anni fa, ho seguito lo staff di un raffinato hotel 4 stelle affacciato su una delle più belle spiagge della costa sud-occidentale della Sardegna, è servito proprio per rispondere innanzitutto a questa esigenza. L'arrivo del nuovo capo chef, infatti, ha rappresentato un momento delicato per la struttura.
Va da sé, appunto, che al cambiare di un ruolo chiave nel gruppo tutti i rapporti sono rimessi in discussione, in qualche modo. Si trattava, quindi, di fare in modo che fra i responsabili degli altri servizi dell'hotel e il nuovo cuoco si creassero velocemente delle buone basi per lavorare insieme in maniera costruttiva.

Inoltre, il direttore dell'albergo, prendendo la palla al balzo del nuovo inserimento in organico, mi ha chiesto di utilizzare gli incontri di Team coaching per migliorare anche la capacità di fare squadra del personale, onde evitare un'organizzazione del lavoro a compartimenti stagni.
Un obiettivo, quest'ultimo, particolarmente sentito dal direttore che ancora scontava i danni causati dal suo predecessore, responsabile di una gestione poco accorta e particolarmente "disgregante" operata in precedenza con lo staff.

 

Come è stato condotto il percorso di Team coaching con lo staff dell'albergo

Sono 7, complessivamente, gli obiettivi su cui ci siamo concentrati con il progetto di Team coaching:

  1. Migliorare la motivazione e l'orientamento al risultato
  2. Sviluppare la capacità di interagire e lavorare insieme
  3. Sostenere il passaggio dalla competizione alla cooperazione
  4. Migliorare il coordinamento gestionale e operativo
  5. Sviluppare la capacità di prendere decisioni in gruppo
  6. Prendere coscienza di processi, strategie e dinamiche presenti nel gruppo
  7. Aumentare la coesione, il senso di appartenenza e la fiducia fra i membri dello staff

Il percorso, destinato ad uno staff di 10 persone, è stato sviluppato in 2 moduli:

  • MISSIONE, VISIONE, VALORI E REGOLE
    Una giornata in aula destinata ad aumentare fra i collaboratori la consapevolezza di lavorare per gli stessi obiettivi.
  • TEAMBUILDING & TEAMWORKING
    Una giornata di formazione all'aperto (Outdoor training) per migliorare i processi di lavoro, la comunicazione interna e la collaborazione. In particolare, fra i partecipanti, è emersa l'esigenza di riprendere a fare un briefing settimanale per condividere e confrontarsi con gli altri responsabili dei vari servizi (abitudine che, col precedente direttore, si era persa). Parte del tempo è stata, perciò, utilizzata per definire un protocollo e le linee guida su come organizzare le riunioni.
Hotel Sardegna

Hotel Sardegna

Cosa si son portati "in hotel" i partecipanti al progetto di Team coaching?

Un buon percorso di formazione produce risultati nel tempo, ben al di là di quelli apparentemente evidenti al termine delle attività didattiche.
Nel caso di questo hotel, ho potuto riscontrare degli effetti tangibili diretti sulla qualità di lavoro del team, quali:

  • Aver conosciuto la propria missione e i propri valori
  • Avere definito i passi immediati da fare per crescere come gruppo
  • Aver stabilito delle regole condivise, specie per la gestione delle riunioni

Oltre a questi, immediatamente verificabili, le persone dello staff hanno riconosciuto che il corso ha portato loro altri vantaggi indiretti, meno tangibili, forse, ma decisamente importanti. In particolare, tutti hanno detto che il corso li ha aiutati a:

  • accelerare il processo di integrazione dello chef nel gruppo (un risultato fondamentale per una struttura con apertura stagionale, in cui il team si trova a lavorare "a pieno regime" da subito)
  • sentirsi più uniti fra di loro e quindi più disponibili a collaborare ("Ci conosciamo meglio" sono le parole usate dai diversi partecipanti)
  • apprezzare i vantaggi della reciprocità nel sentirsi liberi sia di chiedere che di dare sostegno e indicazioni
  • avere chiara la propria direzione e le aspettative reciproche
  • lavorare con una maggiore fiducia gli uni con gli altri

 

Cosa sarebbe successo senza questo intervento di Team coaching?

In assoluto, naturalmente, non è dato saperlo.
Ma, ad essere onesti e leggere i feed back arrivati, è probabile che il gruppo avrebbe impiegato più tempo (sperando di non ritrovarsi già a fine stagione, nel frattempo!) per integrare in modo armonico lo chef nello staff e nel ridefinire un nuovo equilibrio positivo nel gruppo.

Quasi di sicuro, poi, senza l'opportunità di confronto offerta dalle giornate di formazione, non avrebbero deciso di riprendere a fare regolarmente delle riunioni (estremamente importanti per il buon funzionamento della loro attività).

Ed inoltre, aver avuto l'occasione di conoscersi meglio ha permesso loro di abbattere diffidenze e resistenze, con indubbi benefici sulla qualità del loro lavoro e del loro benessere. E si sa che uno che sta bene e fa volentieri il suo lavoro, è più motivato e produttivo.

Ti stai chiedendo se c'è qualcosa che puoi fare per rendere più efficiente, motivato e coeso il tuo team?
Contattami ([email protected] / +39 3296633558) e volentieri ti darò una mano ad individuare quali interventi possono essere efficaci per rendere più benestante, unito e performante anche il tuo gruppo di lavoro.

 

 

 

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore e un Coach professionista specializzato nello sviluppo dei Team aziendali. Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.