Massimo Fancellu

Coaching per il team

Un semplice trucco per motivarsi - Massimo Fancellu

Un semplice trucco per motivarsi

Osservare mia figlia mentre giocava, soprattutto durante i suoi primi anni di vita, è stata una fonte di apprendimento impagabile. Questo a conferma di quanto si sente spesso dire in giro sul fatto che "i bambini ci insegnano tanto"!
Oggi, perciò, ho voglia di raccontarti cosa ho imparato dal suo modo di giocare con gli incastri.

Come funziona il nostro inconscio

Durante la mia formazione, mi è capitato spesso di sentire (e, poi, di raccontare a mia volta in aula) che il nostro inconscio funziona esattamente come un bambino piccolo:

  • Capriccioso
  • Intuitivo e geniale
  • Sensibile

Ma, nonostante lo abbia sentito dire diverse volte e, razionalmente, capito, non mi ero davvero reso conto del significato di questa frase.

Solamente da quando sono diventato papà (o babbo, come mi chiama mia figlia), ho potuto davvero osservare da vicino come pensa e si comporta il nostro inconscio, permettendomi di far più propriamente mio questo concetto, fino a quel momento più teorico che concreto.

Ed ora, ho piacere di condividere con te un "trucco" che ho imparato proprio osservando il suo modo di giocare con gli incastri.

Risorse personali

Sentirsi capaci aiuta a vincere le sfide

Mia figlia giocava con gli incastri. Ogni figura di forma diversa infilata correttamente nell'apposita fessura corrispondente produceva una simpatica musichetta. Una musichetta allegra e brillante, che profumava di vittoria. E a lei piaceva molto sentirla.

Ogni volta che riusciva, la musichetta suonava, lei si sentiva più capace e osava di più. Faceva alcuni tentativi con una nuova forma e, se non le riusciva di trovare subito l'incastro corretto, ancora prima di demoralizzarsi riprendeva in mano una delle forme con cui era già riuscita e ripeteva l'incastro vincente. Questo le dava modo di ricaricarsi e... motivarsi, ritrovando nuovo slancio per riprovare ancora con una nuova forma.

Cosa ci insegna questo? Che sentirsi capaci dà più energie per affrontare (e vincere) le sfide.

Risorse personali

Fai, prima di tutto, leva sulle tue qualità migliori

La morale di questa breve storia è davvero semplice: per sentirsi capaci occorre far leva su ciò che sappiamo già fare, sulle nostre qualità e sui nostri punti di eccellenza.

Questo è uno dei trucchi più semplici da applicare, se vogliamo aumentare la nostra motivazione. E, forse vi sembrerà strano, ma è anche uno tra i più efficaci!

E allora, su quale (o quali) delle tue migliori qualità farai leva per trasformate i tuoi ostacoli in sfide da vincere?

Se questo articolo ti ha interessato, posta un tuo commento, grazie.

 

 

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore e un Coach professionista specializzato nello sviluppo dei Team aziendali. Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.